Decanter World Wine Awards 2024: Italia sul podio con 6 vini Best in Show, 18 Platinium e 82 Gold

L’attesissimo verdetto di Decanter è finalmente arrivato per rivelarci quali sono i 50 migliori vini al mondo del 2024 (Best in Show). Il prestigioso magazine online, infatti, ha pubblicato i risultati dei Decanter World Wine Awards 2024. Il comitato di 243 esperti di vino, tra cui 20 Master Sommelier e 61 Master of Wine provenienti da 33 paesi, ha degustato alla cieca 18.143 vini provenienti da 57 paesi, ottenendo: 50 Best in Show, 117 Platinum, 643 Gold, 5.977 Silver e 8.016 Medaglie di bronzo. In cima alla Classifica Generale ci sono i francesi che conquistano ben 3.270 medaglie. Poi c’è l’Italia, con 2.545 medaglie e la Spagna con 2.029 medaglie. Noi ci siamo concentrati sui 50 migliori vini al mondo premiati con la medaglia Best in Show e i 18 vini italiani medaglia Platinum

Una delle quattro stanze di panel di esperti specifici per regione durante il processo di valutazione DWWA 2024. Credito fotografico: Ellen Richardson.

Best in Show e Platinum 2024. Il Podio

La Francia ha ottenuto 12 medaglie Best in Show e 28 medaglie di platino, più di qualsiasi altro paese. I grandi campioni regionali di quest’anno sono stati Borgogna e Champagne, che si sono assicurati nove medaglie ciascuno in queste prime due categorie. Dopo un anno eccezionale per l’Australia alla competizione del 2023, la nazione ha mantenuto il suo status tra i principali attori globali con otto medaglie Best in Show al DWWA 2024, seconda solo alla Francia. Subito dietro, la Spagna che si è assicurata sette vini nella Top 50 della competizione Best in show, e l’Italia si è piazzata terza con sei medaglie Best in Show. Nella categoria Platinum, invece, la classifica cambia: l’Italia è in testa con 18 medaglie, seguita da vicino dalla Spagna con 17 e dall’Australia con 10.

Mappa risultati Decanter World Wine Awards 2024: dove sono finite le medaglie più importanti

Mappa risultati DWWA 2024: Best in Show, medaglie di Platino e d’Oro.

Decanter World Wine Awards 2024. Tutte le regioni italiane premiate

Una grande vittoria è andata al Lazio che per la prima volta inserisce un suo vino tra i migliori al mondo grazie all’Anthium Bellone del 2023 di Casale del Giglio.

Il campione regionale nazionale, invece, è il Piemonte, che si è aggiudicato 20 medaglie nelle massime categorie della competizione. Da segnalare anche Veneto e Toscana, con un totale di 17 e 15 medaglie rispettivamente nei primi raggruppamenti.

Nel nord, i vini del Trentino-Alto Adige hanno impressionato con un totale di 18 vini che hanno totalizzato 95 punti o più. Una medaglia Best in Show, per Cantina Andriano, Juvelo Passito Gewürztraminer 2022, è la prima per la regione dal 2020, e anche il primo vino dolce della regione a entrare nella Top 50.

Al Sud spicca la Sicilia, con due medaglie di Platino e cinque d’Oro. Da non trascurare, però, la Sardegnala Puglia e la Campania, che si sono aggiudicate meritatissimi medaglie Gold. In particolare, il Vernice, Glam, Fiano di Avellino 2023 della Campania, con un prezzo inferiore a 15 euro a bottiglia, si è assicurato un posto nella selezione Top 20 Value Gold del concorso. In basso i 50 migliori vini al mondo Best in Show e i 18 vini italiani medaglia Platinum

Medaglia Best in Show 2024. I 6 migliori vini italiani

Medaglia Best in Show: i 50 migliori vini al mondo del 2024

Italia: le 6 etichette premiate. Nella foto in alto i vini

  1. Broccardo, Barolo Bricco San Pietro 2020
  2. Monchiero Fratelli, Barolo Montanello 2020
  3. Cesari, Amarone della Valpolicella Classico Riserva Bosan 2015
  4. Carpineto, Brunello di Montalcino Riserva 2018
  5. Cantina Andriano, Juvelo Passito Gewürztraminer 2022
  6. Casale del Giglio, Anthium Bellone 2023

Argentina

  • Finca Flichman, Microterroir Gravel & Stone Malbec, Tupungato, Mendoza 2020
  • Viña Doña Paula, Altaluvia Cabernet Franc, Gualtallary, Tupungato, Mendoza 2019

Australia

  • Bay of Fires, Pinot Noir, Tasmania 2022
  • Chaffey Bros., Evangeline Syrah, Eden Valley, South Australia 2021
  • Fermoy, Reserve Cabernet Sauvignon, Margaret River, Western Australia 2020
  • Lowestoft, Single Vineyard Jacoben Pinot Noir, Derwent Valley, Tasmania 2022
  • Mcguigan, Bin 9000 Semillon, Hunter Valley, New South Wales, Australia, 2014
  • Penny’s Hill, Yeenunga Grenache, McLaren Vale, South Australia 2023
  • Red Knot by Shingleback, Classified GSM, McLaren Vale, South Australia 2022
  • Stella Bella, Luminosa Chardonnay, Margaret River, Western Australia 2022

Chile

  • Santa Carolina, Herencia Carmenère, Los Lingues, Colchagua 2020

France

  • Castelnau, Brut, Champagne 2006
  • Charles Heidsieck, Blanc des Millénaires Brut, Champagne 2014
  • Château d’Esclans, Les Clans, Côtes de Provence 2022
  • Château de Fuissé, Le Clos Monopole, Pouilly-Fuissé 1er Cru, Burgundy 2022
  • Château La Dominique, Saint-Emilion Grand Cru Classé, Bordeaux 2019
  • Château Pierre-Bise, Savennières-Roche aux Moines, Loire 2022
  • Domaine Berthelemot, Corton Charlemagne Grand Cru, Burgundy 2022
  • Domaine de Colonat, Les Charmes, Morgon, Beaujolais 2023
  • Domaine de Colonat, Les Grenèriers, Moulin-à-Vent, Beaujolais 2023
  • Gabriel Meffre, Le Roc des Dentelles, Gigondas, Rhône 2022
  • Jaffelin, Rully, Burgundy 2022
  • Michel Tissot & Fils, Château-Chalon, Jura 2016

Germany

  • Dr Loosen, Ürziger Würzgarten Reserve Riesling, Grosses Gewächs, Mosel 2012
  • Weingut Korrell, Von den Ersten Lagen, Nahe 2022

Greece

  • Kechris, Tear of the Pine, Retsina 2022

Hungary

  • Gizella, Aszú, Tokaj 2019

Japan

  • Suntory, From Farm Tomi Koshu, Yamanashi, Chubu 2022

New Zealand

  • McArthur Ridge, Southern Tor Pinot Noir, Alexandra Basin, Central Otago 2022

Portugal

  • Bacalhôa, Superior 20 Anos, Moscatel Roxo de Setúbal 2002
  • Kopke, 50 Year Old Tawny, Port NV
  • Krohn, Vintage, Port 2017

South Africa

  • Delaire Graff Estate, Chardonnay, Banghoek, Stellenbosch 2022
  • Tokara, Reserve Collection Cabernet Sauvignon, Stellenbosch 2021

Spain

  • Alicia I Josep Viticultors, Perer, Priorat 2021
  • Alta Alella, Mirgin Exeo Evolució Gran Reserva Brut Nature, Cava 2004
  • Bodegas Frontaura, Aponte Plus Tempranillo, Toro 2018
  • Bodegas Montecillo, Viña Monty Graciano, Reserva, Rioja 2016
  • Bodegas Tradición, 30 Years, Amontillado, Sherry NV
  • Hacienda El Ternero, Gran Reserva, Rioja 2015
  • Valduero, Blanco, Reserva, Ribera del Duero 2016

Switzerland

  • Domaine Gérald Besse, Martigny Petite Arvine, Valais 2022

United Kingdom

  • Chapel Down, Rosé Brut, Kent NV

United States

  • Clos du Val, Yettalil, Stags Leap District, California 2021

Medaglia Platinum. I 18 migliori vini italiani

  1. Josetta Saffirio, Barolo Perno 2019
  2. Nals Margreid, Sirmian Pinot Bianco 2022
  3. Gini Sandro e Claudio, Soave Classico La Froscà 2021
  4. Muzic, Collio Valeris Friulano 2022
  5. Carpineto, Brunello di Montalcino 2019
  6. Castello di Spessa, Collio Santarosa 2022
  7. Monte Rossa, Franciacorta Cabochon Brut 2016
  8. Tenuta di Capezzana, Carmignano Vin Santo Riserva 2016
  9. Florio, Marsala Vergine Riserva VR1898 1998
  10. Ca’ Lojera, Lugana Superiore 2020
  11. Cantina Terlano, Alto Adige Terlano Terlaner Primo Grande Cuvée 2021
  12. Tenuta Meraviglia, Bolgheri Superiore Maestro di Cava 2019
  13. Fontanafredda, Barolo Vigna La Delizia Lazzarito 2020
  14. Tiberi David, Vino Cotto Stravecchio Occhio Di Gallo 2013
  15. Castello Di Neive, Barbaresco Santo Stefano Albesani 2021
  16. Icario, Rosso di Montepulciano 2021
  17. Azienda Agricola Emanuele Gambino, Barbera d’Asti Superiore 2020
  18. Donnafugata, Passito di Pantelleria Ben Ryè 2022

Articoli consigliati