Spagna: 15 spiagge meravigliose lontano dalle solite mete turistiche e tre itinerari enogastronomici insoliti

Alla scoperta di 15 spiagge meravigliose della Penisola Iberica lontano dalle solite mete turistiche

La Spagna, con 638 spiagge Bandiera Blu, è il paese che ne possiede di più al mondo. Certamente tante di queste spiagge si trovano nelle meravigliose isole Baleari e nelle Canarie. Tuttavia, anche il territorio peninsulare è costellato di spiagge sorprendenti. A giugno vi portiamo in viaggio lungo la Penisola Iberica per scoprire 15 spiagge meravigliose che probabilmente non conosci e che offrono paesaggi unici, accessi particolari e attrazioni affascinanti nei dintorni, perfette per esplorare nuove destinazioni lontano dalle solite mete turistiche. (A cura del portale ufficiale del turismo spagnolo: www.spain.info/it)

In alto a sinistra la spiaggia di Sopelana (Vizcaya) a destra la Spiaggia di Calella (Girona). In basso a sinistra, Calblanque (Murcia)  a destra la Spiaggia di San Pedro-Cabo de Gata (Almeria)

Le 15 spiagge con i link alle info del portale ufficiale del turismo spagnolo

  • Nosa Señora, isole Cies (Pontevedra)
  • Spiaggia incontaminata situata in una riserva naturale. Accesso in barca. Sabbia bianca e acque cristalline. Paradiso per amanti della natura. Vicino ai sentieri escursionistici delle isole Cíes, ideali per esplorare la fauna locale. Info
  • Conil de la Frontera (Cadice)
  • Diverse spiaggie ampie con numerosi servizi. Accesso facile e ben segnalato. Sabbia dorata e mare azzurro. Ideale per famiglie e sport acquatici. Vicino al centro storico di Conil, famoso per la sua architettura andalusa e i suoi ristoranti di pesce. info
  • Sopelana (Vizcaya)
  • La spiaggia di Sopelana, vicino a Bilbao, è ideale per il surf e il relax. Accesso facile in auto o metropolitana. Sabbia dorata e acque blu invitanti. Circondata da spettacolari scogliere e sentieri escursionistici, è perfetta per gli amanti della natura. Vicino, visita il centro storico di Bilbao e il Museo Guggenheim. Info
  • Spiaggia El torn (Tarragona)
  • Spiaggia nudista con dune e ambiente naturale. Accesso in auto e a piedi. Sabbia dorata e acque azzurre. Ideale per chi cerca privacy. Vicino a un campeggio naturista, perfetto per un soggiorno immerso nella natura. Info
  • Calblanque (Murcia)
  • Spiaggia selvaggia situata in un parco naturale protetto. Accesso in auto e a piedi. Sabbia dorata e acque turchesi. Ambiente naturale incontaminato perfetto per il trekking. Vicino si trovano sentieri escursionistici e belvederi panoramici. Info
  • Spiaggia di Langre (Cantabria)
  • Spiaggia selvaggia circondata da imponenti scogliere. Accesso a piedi tramite una scala ripida. Sabbia dorata e alcune giornate molto onde forti, perfetta per il surf. Ambiente naturale incontaminato. Vicino al villaggio di Langre, famoso per la sua tranquillità. Info
  • Cala de Maro (Malaga)
  • Spiaggia nascosta con acque limpide e tranquille. Accesso tramite un breve sentiero. Sabbia dorata e rocce. Ideale per il relax e lo snorkeling. Vicino alle spettacolari cascate di Maro e al pittoresco villaggio di Nerja. Info
  • Spiaggia di Calella (Girona)
  • Spiaggia urbana con numerosi servizi e strutture. Accesso facile e comodo. Sabbia dorata e mare blu intenso. Ideale per famiglie e attività acquatiche. Vicino al famoso faro di Calella, che offre viste panoramiche spettacolari. Info
  • Spiaggia di Matalascanas (Huelva)
  • Spiaggia lunga 25 km e spaziosa con dune spettacolari. Accesso facile e ben segnalato. Sabbia fine e acque calme. Ideale per famiglie e attività all’aperto. Vicino al Parco Nazionale di Doñana, una delle riserve naturali più importanti d’Europa. Info
  • Cala Moraig (Alicante)
  • Spiaggia nascosta con acque cristalline e paesaggi mozzafiato. Accesso tramite un sentiero ripido. Sabbia dorata mista a ciottoli. Ideale per snorkeling e immersioni. Vicino alla grotta di Moraig, un’attrazione naturale da non perdere. Info
  • Spiaggia di Las Catedrales (Lugo)
  • Spiaggia unica con archi naturali e formazioni rocciose spettacolari. Accesso a piedi durante la bassa marea. Sabbia dorata e mare blu. Perfetta per passeggiate e fotografie. Vicino al pittoresco villaggio di Ribadeo, dove si possono trovare ristoranti e negozi. info
  • Spiaggia La Rijana (Granada)
  • Piccola spiaggia nascosta con acque cristalline. Accesso tramite un sentiero ripido. Sabbia mista a ciottoli. Perfetta per snorkeling e immersioni. Vicino a una torre moresca storica, ideale per gli amanti della storia. Info
  • Spiaggia El Portet Moraira (Alicante)
  • Spiaggia pittoresca con acque calme e trasparenti. Accesso facile e comodo. Sabbia dorata e ambiente tranquillo. Ideale per famiglie e bambini. Vicino al porto di Moraira, con ristoranti e negozi. Info
  • Spiaggia di San Pedro – Cabo de Gata (Almeria)
  • Spiaggia isolata con acque limpide e tranquille. Accesso a piedi o in barca. Sabbia dorata e ambiente naturale. Ideale per chi cerca tranquillità. Vicino alle rovine storiche di San Pedro, un sito di grande interesse archeologico. Info
  • Spiaggia Poo (Asturie)
  • Spiaggia tranquilla con acque calme e maree. Accesso facile e comodo. Sabbia fine e ambiente rilassante. Ideale per famiglie e bambini. Vicino al pittoresco villaggio di Poo, con sentieri naturali e ristoranti tipici. Info

La Mancha, Saragozza e Cantabria: tre itinerari insoliti per scoprire l’enogastronomia e la cultura della Spagna

Da La Mancha con la sua storia intrisa di tradizione, alla provincia di Saragozza con la sua ricca cultura e gastronomia, fino alla natura mozzafiato di Cantabria, sono i 3 itinerari che abbiamo scelto per te, per ispirare il tuo prossimo viaggio in Spagna. Magari proprio nel 2024! Sono 3 itinerari insoliti per scoprire la cultura, la natura e l’enogastronomia. Ma non finisce qui, perché ti lascio il link al sito ufficiale dell’Ente Spagnolo del Turismo www.spain.info dove trovi tutte le informazioni utili per creare in autonomia l’esperienza su misura per te!

La Mancha. In alto a sinistra Toledo, in basso, distese di vigneti nella località di Valdepeñas, In alto a destra, il colle Calderico e i suoi dodici mulini. In basso il piatto tradizionali del pisto manchego

Itinerario nel cuore della Mancha

Con questo itinerario, avrai l’opportunità di scoprire la ricchezza culturale, naturale e gastronomica della splendida regione de La Mancha partendo da Toledo.

1. Arrivo a Toledo

Arrivi a Toledo e vieni subito avvolto dall’atmosfera unica di questa affascinante città. Dedica il tuo primo giorno a esplorare i suoi tesori culturali, come la maestosa cattedrale, il monastero di San Juan de los Reyes e l’antico quartiere ebraico. Assaggia le prelibatezze locali in uno dei ristoranti tradizionali della città.

2. Avventura nella natura

Parti alla scoperta della bellezza naturale della regione con una visita al Parco Nazionale di Cabañeros. Goditi escursioni tra paesaggi mozzafiato, osserva la ricca fauna selvatica e immergiti nella tranquillità della natura incontaminata. Pranza con un picnic all’aperto.

3. Tour enogastronomico

Il terzo giorno dedicati alla gastronomia e al vino della regione. Visita una cantina locale per degustare alcuni dei migliori vini de La Mancha e scopri il processo di produzione, in tal senso località come Valdepeñas o Tomelloso sono un must. Poi, pranza in un ristorante tipico per assaporare piatti tradizionali come il famoso “pisto manchego” o il “asadillo Manchego”.

4. Alla scoperta dei castelli

Esplora la storia della regione visitando alcuni dei suoi magnifici castelli. Fai tappa al Castello di Belmonte, un’imponente fortezza medievale, e al Castello di Consuegra, con i suoi iconici mulini a vento. Ammira le viste panoramiche e immergiti nell’atmosfera del passato.

5. Ritorno a Toledo

Concludi il tuo viaggio con una giornata rilassante a Toledo. Visita il museo del Greco, le sinagoge e la moschea della luce, e approfittate del tempo rimasto per fare shopping nelle pittoresche vie della città. Godetevi un’ultima cena con le specialità locali prima di salutare La Mancha magari dal belvedere sul tago del Parador Nacional di Toledo.

Saragozza natura e cultura

La provincia di Saragozza garantisce un esperienza autentica tra una grande varietà di attrazioni culturali, naturali e gastronomiche!

Provincia di Saragozza. In alto da sinistra, Calatayud, tradizionale crocevia di cammini, è un’importante città fondata in epoca romana che si trova nel settore sud-orientale di Aargón. Il Ternasco de Aragón, prelibatezza locale. Da sinistra, in basso, grandi distese di vigneti nella provincia di Zaragoza e il Palazzo dell’Aljafería

1. Arrivo a Zaragoza

Inizia il tuo viaggio immergendoti nell’affascinante cultura di Saragozza. Visita la famosa Basilica del Pilar, esplora il Palazzo dell’Aljafería e passeggia lungo le rive del fiume Ebro. Assaggia le prelibatezze locali come il “Ternasco de Aragón” in uno dei ristoranti tradizionali della città.

2. Escursione naturalistica al Monastero di Piedra

Dedica la giornata alla natura con una visita al Monastero di Piedra, un’oasi di pace e bellezza naturale. Esplora i suoi giardini mozzafiato, cascate e grotte mentre ti godi una piacevole passeggiata. Pranza in un ristorante rustico nei dintorni e assaporate la cucina locale.

3. Gastronomia e vini della zona

Oggi esplora la ricca gastronomia della provincia di Zaragoza con una visita alle cantine della regione in località come Borja, Calatayud o Cariñena. Assaggia una varietà di vini locali, come il Garnacha e il Cariñena, e scopri i segreti della produzione vinicola. Poi gusta piatti tradizionali aragonesi in un’accogliente taverna.

4. Tour culturale a Tarazona

Fai una gita a Tarazona per esplorare la sua affascinante storia e architettura. Ammira la cattedrale gotica, il Palazzo dell’Arcivescovado e il quartiere ebraico. Fermati per un pranzo tipico in una trattoria locale prima di continuare la vostra esplorazione.

5. Escursione al Parco Naturale del Moncayo

Concludi il tuo viaggio con una visita al Parco Naturale del Moncayo, una splendida riserva naturale dominata dal maestoso Monte Moncayo. ll Moncayo è la cima più alta della Cordigliera Iberica (2373 m) e presenta una grande varietà di paesaggi: dai resti di ghiacciai della cima, fino ai verdi boschi delle pendici. Goditi escursioni panoramiche, osserva la flora e la fauna locali e respira l’aria fresca di montagna.

Itinerario in Cantabria

In Cantabria la vicinanza di mare e montagna rende un itinerario breve di 5 giorni un’esperienza indimenticabile con il gusto dei grandi viaggi.

Incastonata tra il mare e le montagne della Spagna settentrionale, Santander, la capitale della regione Cantabria, è un città dall’elegante passato affacciata su una suggestiva baia.

1. Arrivo a Santander

Inizia il tuo viaggio immergendoti nell’atmosfera vibrante di Santander. Visita la maestosa Penisola della Magdalena, con il suo palazzo reale e i giardini incantevoli, e poi passeggia lungo il lungomare fino al pittoresco porto. Assaggia le specialità locali come le “rabas” (calamari fritti) in uno dei bar lungo il mare.

2. Escursione alla Costa Quebrada

Dedica la giornata alla natura con una visita alla Costa Quebrada, una delle zone costiere più spettacolari della regione. Esplora sentieri panoramici che si snodano lungo scogliere a picco sul mare, spiagge nascoste e suggestive calette. Fermati per un picnic con prodotti locali e goditi il suono delle onde che si infrangono sulla costa.

3. Tour gastronomico a Santillana del Mar

Oggi esplora il delizioso borgo di Santillana del Mar, famoso per la sua bellezza medievale e la sua gastronomia. Visita la città vecchia con le sue strade acciottolate e le case storiche, e poi fermati per pranzare in uno dei ristoranti tradizionali. Assaggia le prelibatezze locali come il “cocido montañés” (zuppa di fagioli e carne) e i formaggi artigianali.

In alto a sinistra, i Picos de Europa, in basso la cittadina di Potes, nella Spagna settentrionale, è una delle più belle della Cantabria. In alto a destra, il “cocido montañés” (zuppa di fagioli e carne), in basso,  la deliziosa città medievale Santillana del Mar sorta attorno alla Collegiata di Santa María e situata nell’itinerario nord del Cammino di Santiago.

4. Visita culturale a Comillas

Fai una gita a Comillas per esplorare la sua ricca eredità culturale. Ammira il capolavoro architettonico di Antoni Gaudí, “El Capricho“, e visita il Palazzo Sobrellano con i suoi affascinanti interni. Passeggia lungo il lungomare e fermati per un aperitivo con vista sull’oceano.

5. Escursione alle Picos de Europa

Concludi il tuo viaggio con un’escursione ai Picos de Europa, uno dei parchi nazionali più spettacolari della Spagna. Potes è un buon punto di partenza per ammirare le imponenti vette, esplorate sentieri che attraversano boschi lussureggianti e assaporate la bellezza selvaggia della natura. Pranza in un rifugio di montagna e goditi l’atmosfera alpina prima di ritornare a Santander.

Articoli consigliati