Amarone: grande vino rosso da meditazione icona in tutto il mondo

Amarone: grande vino rosso da meditazione icona in tutto il mondo

Se ti piacciono i vini importanti, l’Amarone è la scelta perfetta. Infatti, è considerato uno dei più grandi rossi da meditazione al mondo (a questo link ti spiego cosa sono i vini da meditazione). Forse non tutti sanno che si tratta di un passito secco: ossia non è dolce, come, per esempio, il celebre vino eroico di Pantelleria. Inoltre, questa DOCG (nome completo Amarone della Valpolicella) può essere prodotta solo in Veneto da una base di uve autoctone: Corvina, Corvinone e Rondinella. Scopri di più con questa guida agli abbi profilo gusto-olfattivo, agli abbinamenti cibo-vino e all’enoturismo in cantina.

Appassimento delle uve per la produzione di Amarone della cantina Masi. La barricaia della cantina Massimago e una veduta del paesaggio vitivinicolo della Valpolicella

Amarone abbinamenti

  1. Carni rosse e selvaggina – l’Amarone della Valpolicella si abbina a piatti importanti e saporiti, preparati con tipi di cotture lente come la stufatura e la brasatura. Semplicemente ottimo per accompagnare un filetto in crosta o con la carne rossa alla griglia. Si può scegliere anche per un abbinamento con ricette meno usali e molto elaborate a base di selvaggina da piuma come il fagiano con noci e tartufo, le beccacce sui crostoni o la spuma di anatra. Tra gli abbinamenti tradizionali dell’Amarone Valpolicella ci sono quelli con lo stracotto di asino o la pastissada de caval.
  2. Formaggi – appagante l’abbinamento dell’Amarone della Valpolicella con i formaggi di lunga stagionatura. Primo tra tutti il Parmigiano, ma anche il Taleggio, il Reblochon, il Quartirolo, il Murazzano e il Formaggio di Fossa. Consiglio: aggiungere una marmellata al peperoncino o speziata renderà l’esperienza davvero incredibile.
  3. Cucina speziata mediorientale – grazie ai sentori di appassimento delle uve, l’Amarone può essere proposto anche con piatti originali ed affascinanti dai sapori agrodolci, per cui si sposa alla perfezione con le creazioni della cucina asiatica e mediorientale.
  4. Da solo – è un vino che può essere bevuto da solo. Infatti, è considerato un grandissimo rosso da “meditazione” ossia da sorseggiare lentamente in un contesto intimo e rilassante.

Amarone caratteristiche

Due delle caratteristiche più note dell’Amarone della Valpolicella sono l’intensità e complessità aromatica. Il profumo di prugne secche e ciliegie sotto spirito si intreccia alla freschezza e alla profondità degli odori di sottobosco. Ogni volta che si avvicina il naso al bicchiere emergono sempre nuove suggestioni: ora i funghi secchi, ora le note ematico-ferrose, ora sensazioni di cacao. Al palato domina la morbidezza glicerinosa. Percepibile il frutto rosso maturo impreziosito da spezie come cannella e vaniglia. Con l’affinamento amplia lo spettro gusto-olfattivo lasciando spazio a percezioni di cuoio, tabacco conciato e caffè tostato. L’impatto in bocca è potente e vigoroso e il vino si affusola gradualmente sulla spinta acida e sapida, allungandosi con delicatezza.

Zona di produzione dell’Amarone e infografica

L’unica zona al mondo in cui può essere prodotto l’Amarone è la Valpolicella: la fascia pedemontana del Veronese che si sviluppa in 13 valli e che si estende dal lago di Garda fino quasi al confine con la provincia di Vicenza. Inoltre, il disciplinare della DOCG Amarone stabilisce due sottozone: Classico e Valpantena. Per Classico si intende il territorio più tradizionale, mentre Valpantena indica una valle, che divide la Valpolicella Classica da quella orientale.

Veneto, l’area di produzione delle tre tipologie dell’Amarone. (cartina Veneto di www.consorziovalpolicella.it)

Migliori annate

Ogni vino dovrebbe essere degustato al momento giusto. Un ottimo strumento davvero pratico per orientarsi è la Vintage Chart di Wine Enthusiast, che prende in considerazione 25 annate (dal 1995 al 2020) delle regioni vitivinicole più importanti del mondo. In particolare, noi abbiamo scelto di concentrarci esclusivamente sull’Italia e a questo link trovi le migliori annate dell’Amarone.

Festival, manifestazioni ed eventi

Ogni anno c’è un evento-degustazione esclusivamente dedicato a questo vino per presentare ufficialmente a stampa, operatori e appassionati l’annata che entra in commercio e altre annate selezionate. Si chiama Amarone Opera Prima e sostituisce la tradizionale Anteprima Amarone. Si svolge, di consuetudine, a Verona. Ma è possibile trovare ottime etichette di Amarone nei più importanti festival e manifestazioni del vino. A questo link trovi il nostro calendario 2024.

Migliori Amarone

Qual è il miglior Amarone? Questa è la domanda che molti winelover si pongono. La risposta giusta è: vai alle degustazioni, assaggia, assaggia, assaggia e trova il tuo preferito. Però, possiamo anche lasciarci guidare dai risultati dei concorsi nazionali e internazionali più importanti, dove una giuria di esperti ha assaggiato per noi, eccone alcuni:

  • Per la classifica Top 100 Cellar Selections 2023 di Wine Enthusiast i migliori Amarone della Valpolicella sono il Classico Campolongo di Torbe 2013 Masi prezzo: 190 dollari e il Classico Riserva Fieramonte 2016 Allegrini prezzo: 499 dollari.
  • Per i Decanter Awards 2023 il miglior Amarone è il Classico Riserva Fracastoro 2012 dei Vigneti Villabella.
  • Per il Concours Mondial de Bruxelles 2023 il miglior Amarone è Cuslanus Classico Riserva 2016 di Vini Armani A.

Enoturismo in cantina

Tra le grandi cantine che producono l’Amarone della Valpolicella DOCG e che offrono percorsi di degustazione e visite guidate ci sono: