DOCG Lombardia – elenco e descrizione sintetica

DOCG Lombardia – elenco e descrizione sintetica

Franciacorta DOCG

Franciacorta DOCG è stata la prima Denominazione di Origine Controllata e Garantita della Lombardia (1995) nonché la prima italiana dedicata ad un metodo classico. L’unico procedimento di produzione ammesso è la rifermentazione in bottiglia anche detta Metodo Classico. Ha 5 tipologie: 1) Franciacorta, 2) Satèn, 3) Rosé, 4) Millesimato e 5) Riserva. I vitigni utilizzano sono Chardonnay e/o Pinot Nero e Pinot Bianco. La zona di produzione è la provincia di Brescia, tra le Alpi Retiche e la sponda meridionale del Lago d’Iseo. Una delle manifestazioni più interessanti è il Festival Franciacorta in Cantina.

Valtellina Superiore DOCG

Valtellina Superiore DOCG (dal 1998) comprende i vini rossi e fermi ricavati dal più importante vitigno della zone: il Nebbiolo (qui conosciuto come Chiavennasca). La sua coltivazione avviene sui caratteristici terrazzamenti che dominano gli acclivi versanti montani della provincia di Sondrio. Comprende anche 5 sottozone geografiche storiche: Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella. La manifestazione di riferimento è il Valtellina Wine Festival.

Sforzato di Valtellina DOCG

Sforzato di Valtellina DOCG (dal 2003) è la denominazione riservata ai vini rossi ottenuti dal Nebbiolo lungamente appassito in solaio sino a perdere, per disidratazione naturale, circa il 30% del volume d’acqua. Si produce in parte dei territori di 18 comuni in provincia di Sondrio. Un festival dedicato esclusivamente a questo vino è Eroico Rosso.

Oltrepo’ Pavese metodo classico DOCG

Oltrepo’ Pavese metodo classico DOCG la nascita della denominazione, nel 2007, è legata alla storia, alla qualità e alla commercializzazione del Pinot Nero, che qui trova un terroir ideale alla sua coltivazione. Comprende 4 tipologie: 1) Metodo classico, 2) Metodo classico rosè, 3) Metodo classico Pinot Nero e 4) Metodo classico Pinot Nero rosè. Le uve utilizzate sono Pinot Nero, Pinot Bianco, Pinot Grigio e Chardonnay. La zona di produzione comprende la fascia collinare dell’Oltrepò Pavese, una serie di comuni tutti rientranti nella provincia di Pavia. Anche in questo caso segnaliamo una manifestazione, aperta esclusivamente ai professionisti: Oltrepò Terra di Pinot Nero.

Moscato di Scanzo DOCG

Moscato di Scanzo DOCG (dal 2009) è un vino dolce passito, ottenuto in purezza da un vitigno autoctono della provincia di Bergamo, il Moscato di Scanzo, una rarissima varietà Moscato a bacca nera. La zona di produzione comprende solo 31 ettari di terreni situati nel comune bergamasco di Scanzorosciate, dove il vitigno si esprime al meglio e le cui caratteristiche non sono riproducibili altrove.

Federdoc 2023