Il Masseto raro e prezioso vino rosso cru da collezione, è un Merlot vinificato in purezza che deve le sue uve al piccolo vigneto di 7 ettari di cui porta il nome. Nato nel 1986, in pochi anni è stato annoverato fra i vini più ricercati e collezionati al mondo. Nel 2012 nell’asta di Sotheby’s a New York, la quindici litri di Masseto 2007, uno dei rari e numerati esemplari, ha strappato una battitura da 49.000 dollari americani (37.000 Euro), l’equivalente di 1.850 Euro a bottiglia. La speciale bottiglia è stata prodotta in soli 8 esemplari, di cui 5 ancora in cantina Masseto.

Il vigneto Masseto. Situato su una collina nell’area di Bolgheri, composto da un mosaico di diversi terreni con un’eccezionale presenza di argilla grigia. La parte centrale “Masseto Centrale” ha la più alta percentuale di argille plioceniche che sono le “fondatrici” del territorio. La zona più alta, chiamata “Masseto Alto”, è caratterizzata da un terreno più sabbioso e ricco di pietre; il suo raccolto è poco ricco ma fornisce un vino molto lineare e concentrato. Infine la zona più bassa della collina, utilizzata per la prima volta dieci anni fa, viene chiamata “Masseto Junior” con viti più giovani su terreno ciottoloso di sabbia e argilla.

Vigneto Masseto a Bolgheri ed il Masseto 2013 Toscana Igt

La nuova vendemmia sui mercati internazionali. Masseto 2013 è frutto di un annata complessivamente tardiva e fresca durante il periodo vendemmiale, condizione particolarmente favorevole per il Merlot che ha potuto maturare lentamente e completamente sotto un tempo soleggiato ma privo di eccessivo calore, condizioni che hanno permesso la piena espressione delle qualità aromatiche con una perfetta maturazione della componente polifenolica – queste le parole di Axel Heinz, Enologo e Direttore di produzione Masseto

La vigna e la barriccaia del Masseto
La vigna e la barriccaia del Masseto

Le AnnateIl primo vino prodotto dal vigneto del Masseto è quello della vendemmia del 1986. Si chiamava semplicemente “Merlot”. Il nome Masseto è apparso in etichetta con la vendemmia del 1987. Il costante lavoro dello staff e le perfette condizioni climatiche e geologiche hanno portato in un ventennio, ad ottenere riconoscimenti nazionali ed internazionali: Wine Spectator ha premiato il Masseto del 2001 con il punteggio massimo (100/100) e Wine Advocate ha conferito 99/100 a Masseto 2006. Inoltre il Masseto vede la presenza costante ai vertici delle principali guide enologiche italiane, Gambero Rosso, Espresso, Veronelli, Luca Maroni.

La cantina con le diverse annate del Masseto
La cantina con le rare e pregiate annate del Masseto

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *