Dopo aver degustato migliaia di etichette da 43 nazioni, la giuria del Concours Mondial de Bruxelles ha decretato i migliori vini del mondo del 2019. In particolare, sono 20 i campioni italiani che hanno convinto i 340 giudici internazionali che hanno analizzato più di 9100 vini.

I 20 migliori vini italiani nel 2019

Le rivelazioni internazionali

L’Italia ha portato a casa il titolo di Rivelazione Internazionale per la categoria Organic Wine (per il secondo anno consecutivo) con il Fabula Riserva 2015 della cantina toscana Montebelli (Sangiovese 90%, Montepulciano 10%). Anche in fatto di vini dolci il nostro paese è al vertice assoluto a livello mondiale con il Vin Santo del Chianti DOC 2007 Poggio Salvi (Trebbiano 60%, Malvasia 40%). Nelle altre categorie a vincere sono Messico, Belgio e Spagna. Miglior Vino Rosso è il Caipirinha 2016 prodotto da EL Cielo (blend di Cabernet Sauvignon, Syrah, Nebbiolo e Malbec). Il Miglior Spumante è Chant d’Eole Brut Blanc de Blancs – Cuvée Prestige di Domaine du Chant d’Eole (Chardonnay 98%, Pinot blanc 2%). Il Miglior Bianco, invece, è il 42 by Eneko Atxa 2015 dell’azienda Gorka Izagirre (vitigno Hondarrabi Zerratia, originario dei Paesi Baschi). Infine, il Miglior Rosato è il Quelias Rosado 2018 prodotto da Bodegas Sinforiano (blend di Albillo 50%, Grenache 30%, Verdejo 10% e Tempranillo 10%).

I medagliati Grand’Oro

L’Italia ha conquistato il più alto numero di medaglie Grand’Oro (il riconoscimento più alto dopo quello di Rivelazione Internazionale). Inoltre, ha ottenuto il maggior numero di premi riservati ai vini biologici. Come da consuetudine, inoltre, per ogni Paese è stato individuato il proprio vino rivelazione e, nel nostro caso, è stato il Veneto con l’Amarone della Valpolicella DOCG Mai dire Mai 2011 della cantina Pasqua a portare a casa il titolo di Vino Rivelazione italiano. Tra l’altra, la tipologia Amarone ha fatto incetta dei premi più prestigiosi (Puoi approfondire le caratteristiche di questo vino leggendo questo articolo Guida all’Amarone: aromi, abbinamenti e migliori cantine. Infine, ecco l’elenco dei vini vincitori (nel quale sono incluse anche le rivelazioni internazionali).

Rossi

  • Amarone della Valpolicella DOCG Mai dire Mai 2011 Pasqua – Corvina 65%, Corvinone 15%, Rondinella 10%, altri 10%.
  • Pro Vois Nepente di Oliena Riserva 2012 azienda Puddu – Cannonau 100%.
  • Amarone della Valpolicella DOCG 2012 Rubinelli Vajol – Corvinone 40%, Corvina 40%, Rondinella 10%, Molinara 5%, altri 5%.
  • Josuè Sicilia Rosso IGT 2017 Bollina – Nero d’Avola 50%, Cabernet 50%.
  • Amarone della Valpolicella DOCG Collezione Esclusiva 2009 Deianira – Corvina 70%, Rondinella 20%, Croatina 10%.
  • Bailè Langhe Nebbiolo DOC 2015 Colline Serragrilli – Nebbiolo 100%.
  • Amarone della Valpolicella DOCG 2012 Tamburino Sardo – Corvina 40%, Corvinone 40%, Rondinella 10%, Molinara 10%.
  • Amarone della Valpolicella DOCG 2013 Villa San Carlo – Corvina 45%, Corvinone 35%, Rondinella 10%, altri 10%.
  • Duca di Montalbo Rosso Sicilia IGT 2011 G. Milazzo – Nero d’Avola 80%, Nerello Cappuccio 20%.
  • Amarone della Valpolicella DOCG 2012 Monteci – Corvina 75%, Corvinone 10%, Rondinella 5%, altri 10%.

Bianchi

  • Vin Santo del Chianti DOC 2007 Poggio Salvi – Trebbiano 60%, Malvasia 40% – Passito.
  • Cobalto 2017 Val delle Rose – Vermentino 100% – legno, anfora e acciaio.
  • Chloris Malvasia Bianca del Salento IGP 2018 Varvaglione – Malvasia 100%.
  • Animo Malvasia Bianca del Salento IGP 2018 Varvaglione – Malvasia 100%.
  • 125 Malvasia Bianca del Salento IGP 2018 Feudi Salentini – Malvasia 100%.
  • Alberello Malvasia Bianca del Salento IGP 2018 Feudi Salentini – Malvasia 100%.
  • 125 Malvasia Bianca del Salento IGP Drops Label 2018 Feudi Salentini – Malvasia 100%.
  • Chardonnay Coveli 2018 Mezzacorona – Chardonnay 100%.

Spumanti

  • Oltrenero Cruasé Rosé Oltrepò Pavese DOC Zonin1821 – Pinot noir 100%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *