Lo Chasselas, un vitigno a bacca bianca che si può vinificare anche in purezza, è il più coltivato nei vigneti del Vaud, che si estendono a terrazzi per circa 4.000 ettari dalle pendici del lago di Losanna fino alle Prealpi. E’ il  vitigno bianco più diffuso in Svizzera e viene coltivato principalmente oltre che nel Vaud, anche nei cantoni di Vallese, Ginevra e Neuchâtel.

Precoce e delicato tanto in vigna quanto in cantina, lo Chasselas produce vini sottili ed eleganti, ideali sia come aperitivo che come accompagnamento durante i pasti. Altri vitigni sono il Gamay, a bacca rossa fruttato come il Beujolais e il Pinot Nero, oltre a piccole quantità di Pinot Grigio, Pinot Bianco e Riesling Sylvaner. (link alle aziende vinicole e ai vini prodotti con lo Chasselas)

I vigneti terrazzati del Canton Vaud sulle rive del lago di Ginevra
Terrazzati sulle sponde dei laghi o aggrappati ai pendii all’imboccatura della valle del Rodano, i vigneti della Regione del Lago di Ginevra (Cantone di Vaud) sono uno spettacolo straordinario e unico

La bellezza dei terrazzamenti, realizzati secondo una sapienza secolare con muri a secco che si protendono a strapiombo sulle rive del lago, ha fatto sì che quelli compresi nella regione di Lavaux (oltre 800 ettari) venissero dichiarati Patrimonio UNESCO.

Visite guidate nei vigneti e nelle cantine

Si possono ammirare questi terrazzamenti anche con il Lavaux Express, trenino su gomma, che da aprile ad ottobre percorre i vigneti dando l’opportunità di toccarli con mano, ed Il Train des vignes (treno delle vigne) che percorre un tratto molto suggestivo, lungo i vigneti terrazzati di Lavaux, paesaggio dichiarato nel 2007 Patrimonio mondiale dell’UNESCO e che sovrasta il Lago di Ginevra con vista sulle Alpi vallesane e sulla Savoia. Office des Vins VaudoisLes Terrasses de Lavaux Unesco.

Visite guidate ai vigneti e alle cantine di Lavaux. ©OTV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *