Teruar è la prima fiera del vino naturale della Sicilia orientale. L’appuntamento è dal 17 al 20 maggio 2019 all’ex Convento del Carmine a Scicli, nel Ragusano. L’evento, ideato da Giuseppe Fiorilla, è incentrato sulla viticoltura etica: sostenibile, non intensiva, rispettosa della natura e della tradizione. Ma con uno sguardo al futuro. In particolare, si potranno degustare i vini di oltre 40 vignaioli da Italia e Francia. Inoltre, sono in programma masterclass, seminari, laboratori creativi e concerti.

 

Perché partecipare

  1. Per conoscere il mondo dei vini naturali, biodinamici e artigianali in particolare siciliani, ma anche da Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Piemonte, Puglia, Toscana, Veneto e dalla Francia.
  2. I seminari sono dedicati ad approfondimenti enologici e non solo. Tra questi un percorso nella storia della Malvasia marsalese e poi i grandi rossi dell’Etna settentrionale con Giorgio Fogliani. E poi i vitigni autoctoni liguri con Walter de Battè. Ma anche il nuovo pane siciliano con grandi antichi e cereali minori con Davide Cicciarella. E molto altro…
  3. Per visitare il centro storico di Scicli insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco, insieme con altri sette comuni nella lista delle Città tardo barocche del Val di Noto.

Come partecipare

Dove: Scicli (Ragusa) – ex Convento del Carmine, Piazza Busacca 10.
Quando: venerdì 17, sabato 18, domenica 19 e lunedì 20 maggio 2019 (il 20 maggio l’ingresso è dedicato esclusivamente agli operatori di settore).
Orario di apertura: venerdì 17 maggio 16:00-22:00, sabato 18 maggio 10:30-21:00, domenica 19 maggio 09:00-22:00, lunedì 20 maggio 10:00-15.00.
Informazioniwww.teruar.com

(Scopri di più sugli eventi enogastronomici da non perdere nel 2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *