Autoctono si nasce: prima tappa 2024 del tour di degustazione dedicato ai vitigni tradizionali italiani

Colpo d’occhio Autoctono si nasce 2024

  • Data: 25 gennaio 2024
  • Dove: Milano
  • Cosa trovi: degustazione organizzata da Go Wine dei più insoliti e rari vitigni autoctoni italiani (in totale 75)
  • Per chi: appassionati e operatori del settore
  • Costo biglietto: il costo della degustazione per il pubblico è di € 20,00 (€ 13,00 Soci Go Wine, € 18,00 Ais, Fisar, Onav). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decidono di associarsi a Go Wine (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2024.

Autoctono si nasce 2024

Go Wine inaugura il nuovo anno a Milano riproponendo il tradizionale appuntamento con Autoctono si nasce 2024: una serata di degustazione che raggiunge a gennaio il traguardo della quindicesima edizione! Autoctono si nasce è una degustazione ai banchi d’assaggio di una selezione importante di vini da oltre 75 vitigni autoctoni dedicata a professionisti ed enoappassionati. Sotto trovi tutte le informazioni per partecipare. Inoltre, cliccando sul tag Eventi Lombardia alla fine dell’articolo troverai le eno-degustazioni più interessanti di queste regioni. Qui, invece, gli eventi enogastronomici da non perdere nel 2024.

Perché partecipare

  • Perché questo evento-degustazione celebra i vitigni autoctoni d’Italia, dando voce anche a varietà meno conosciute e tutte da scoprire nel segno della biodiversità.
  • Alle molte aziende italiane direttamente presenti e provenienti da varie regioni si affiancherà un’enoteca.

Come partecipare

Date e orari: 25 gennaio 2024. Turni: 15,30 -18,00: anteprima – degustazione riservata ad operatori professionali (giornalisti di settore, soggetti riconosciuti che operano in enoteche, ristoranti, wine bar: due persone per locale). Accredito avviene tramite mail. Go Wine confermerà l’accredito per iscritto. Ore 18,00-22,00: apertura del banco d’assaggio agli enoappassionati.
Dove: Milano
Cosa trovi: degustazione organizzata da Go Wine dei più insoliti e rari vitigni autoctoni italiani
Per chi: appassionati e operatori del settore
Costo biglietto: il costo della degustazione per il pubblico è di € 20,00 (€ 13,00 Soci Go Wine, € 18,00 Ais, Fisar, Onav). L’ingresso sarà gratuito per coloro che decidono di associarsi a Go Wine (benefit non valido per i soci familiari). L’iscrizione sarà valevole fino al 31 dicembre 2024.
Organizzazione: La degustazione è organizzata da Go Wine www.gowinet.it.

Cantine partecipanti

Nord

  • Cantina di Quistello – Quistello (Mn)
  • Cantina d’Isera – Isera (Tn)
  • Casa Vinicola Sartori – Negrar di Valpolicella (Vr)
  • Cascina Castlèt – Costigliole d’Asti (At)
  • Castello di Spessa – Capriva del Friuli (Go)
  • Castello di Gabiano – Gabiano (Al)
  • Cieck – San Giorgio Canavese (To)
  • Colli di Poianis – Prepotto (Ud)
  • Filippo Gallino – Canale (Cn)
  • Il Brolo di Barco – Lavagno (Vr)
  • I Vini di Emilio Bulfon – Pinzano al Tagliamento (Pn)
  • La Biòca – Serralunga d’Alba (Cn)
  • Lunae Bosoni – Castelnuovo Magra (Sp)
  • Mancinelli Stefano – Morro d’Alba (Cn)
  • Marengoni – Ponte dell’Olio (Pc)
  • Massucco F.lli – Castagnito (Cn)
  • Mauro Vini – Dronero (Cn)
  • Monviert – Cividale del Friuli (Ud)
  • Opera 02 – Castelvetro di Modena (Mo)
  • Ricchi F.lli Stefanoni – Monzambano (Lago di Garda)
  • Roggero – Albugnano (At)
  • Savigliano F.lli – Diano d’Alba (Cn);
  • Stanig – Prepotto (Ud)
  • Tenuta La Marchesa – Novi Ligure (Al)
  • Tenuta Sant’Antonio – Mezzane di Sotto (Vr)
  • Torchio 1953 – Isola d’Asti (At)
  • Travaglini Giancarlo – Gattinara (Vc)
  • Vecchio – Castagnito (Cn)
  • Villa Cambiaso – Serra Riccò (Ge)
  • Zeni 1870 – Bardolino (Vr)

Centro

  • Antonelli San Marco – Montefalco (Pg)
  • Cantina Le Macchie – Rieti
  • Cantina Sant’Isidoro – Colbuccaro di Corridonia (Mc)
  • Fattoria di Magliano – Magliano in Toscana (Gr)
  • Il Feuduccio di Santa Maria d’Orni – Orsogna (Ch)
  • Marchesi Gondi – Pontassieve (Fi)
  • Marconi – San Marcello (An)
  • Montecappone – Jesi (An)
  • Moris Farms – Massa Marittima (Gr)
  • Pasetti Vini – Francavilla al Mare (Ch)
  • Podere Ema – Bagno a Ripoli (Fi)
  • Podere Scurtarola – Massa
  • Tenuta di Pietra Porzia – Frascati (Rm)
  • Villa Pigna – Offida (Ap)

Sud

  • Alessandro di Camporeale – Camporeale (Pa)
  • Cantina del Mandrolisai – Sorgono (Nu)
  • Cantina Horus – Vittoria (Rg)
  • Casa Setaro – Trecase (Na)
  • Conti Zecca – Leverano (Le)
  • Marisa Cuomo – Furore (Sa)
  • D’Angelo – Rionero in Vulture (Pz)
  • Di Majo Norante – Campomarino (Cb)
  • Felline – Manduria (Ta)
  • Palatino – Orta Nova (Fg)
  • Santa Lucia – Corato (Ba)
  • Tenuta Cavalier Pepe – Sant’Angelo all’Esca (Av)
  • Tenuta Iuzzolini – Cirò Marina (Kr)

Ci sarà anche l’associazione Piccole Vigne del Piemonte con le cantine:

499 Vino – Santo Stefano Belbo (Cn); I Carpini – Pozzol Groppo (Al);
I Dof Mati – Fara Novarese (No); Isnardi Ernesto – Castagnito (Cn);
Emanuele Rolfo – Montà (Cn).