Slow Food, le migliori osterie d’Italia regione per regione

Le novità dell’edizione Guida Osterie d’Italia 2023 di Slow Food

Un ottimo segnale dello stato di salute di questo specifico segmento di ristorazione è dato dall’alto numero di nuovi ingressi di questa edizione – 139 novità rispetto alla scorsa edizione. Alla presentazione di Osterie d’Italia 2023 sono stati inoltre annunciati i 9 premi speciali – tre in più rispetto allo scorso anno: si è aggiunto infatti un nuovo ricoscimento: il Bere Bene, assegnato a tre osterie rispettivamente al Nord, Centro e Sud Italia, per premiare e incoraggiare la cura nella selezione e nella proposta di bevande di qualità e personalità oltre la carta dei vini.

I numeri della Guida

A ricevere la Chiocciola nella trentatreesima edizione della guida sono 270 osterie, mentre ad aggiudicarsi la Bottiglia e il Bere Bene sono rispettivamente in 450 e 126 locali. La regione con il maggior numero di Chiocciole è la Toscana (27), seguita dal Piemonte (26) e dalla Campania (25).

Osterie d’Italia 2023: i 9 Premi Speciali

Premio Miglior Oste

Roberto Casamenti e Alessandra Bazzocchi de La Campanara – Pianetto di Galeata (FC), motivazione: “L’obiettivo con cui Roberto e Alessandra portano avanti la loro attività è semplice, ed è perseguito con tanta passione quanta naturalezza e genuinità: far star bene i loro ospiti. Non importa se è per una cena, per colazione o per un bicchiere di vino e una polpetta nel giardino: da loro si sta come quando si va a trovare un caro amico – e non è solo un modo di dire, perché amici di Roberto e Alessandra si diventa facilmente”.

Premio Miglior Carta dei Vini

Devetak – Savogna d’Isonzo (GO) motivazione: “in una nazione come la nostra, dove la biodiversità si esprime anche in una sterminata varietà di vitigni, il racconto del territorio può e deve spesso partire proprio dal vino. In questo, la famiglia Devetak ha pochi eguali grazie alla cantina, una vera e propria antologia del Friuli Venezia Giulia enologico, e a una personale conoscenza di ogni produttore che vi trova ospitalità”.

Premio Miglior Interpretazione della Cucina Regionale

Osteria Sora Maria e Arcangelo – Olevano Romano (RM) motivazione: “una cucina domenicale accogliente, piena e riconoscibile, che si lascia ispirare dai prodotti e dai grandi classici del proprio territorio ma che non ha timore dei tocchi di contemporaneità, per un risultato misurato, di grande gusto e memorabile.

Premio Novità

Casa Colet – Monastero di Vasco (CN) motivazione: “i posti speciali si riconoscono subito e si riconoscono dai dettagli. Casa Colet è un luogo che unisce la produzione agricola e il valore, non scontato, di un autentico rapporto con la terra a una cucina perlopiù vegetale che, senza rinnegare le proprie radici, non ha paura di osare e di tracciare una nuova strada per la tradizione”.

Premio Miglior Giovane Vittorio Fusari Franciacorta

Greta Gemmi di Al Resù – Lozio (BS) motivazione: “Gli ultimi anni sono stati quelli della rinascita delle montagne. Tra i migliori interpreti di questa ondata che ha guardato da una nuova prospettiva vallate e vette c’è certamente Greta Gemmi, giovanissima cuoca che mescola la sapienza della nonna con la propria mente aperta sul mondo”.

Premio Miglior Dispensa

Enoteca della Valpolicella – Fumane (VR) motivazione: “l’attenzione per le materie prime e la cura nel selezionarle non possono che essere la pietra fondante di una cucina tradizionale solida e ragionata. Lo sanno bene Ada Riolfi e Carlotta Marchesini, che nella loro osteria scelgono ogni giorno solo il meglio che questo ricchissimo territorio mette loro a disposizione, senza rinunciare a qualche fuga fuori zona e in avanti”.

Premio Selezione Bere Bene – Andato a tre osterie:

Controvento – Porto Sant’Elpidio (FM) motivazione: “uno stabilimento che spicca tra tutti gli altri di questa infinita costa, diverso perché ha puntato su materie prime di piccoli produttori, su una cucina di mare immediata e su una scelta di bevande che affianca birre artigianali, caffè, tisane e succhi selezionati con la stessa cura dei vini, perlopiù naturali, presenti in carta.

Ada – San Sperate (SU) motivazione: “Ben prima che di birra artigianale si parlasse in modo diffuso in tutta Italia, l’osteria di Ada Pinna ha scelto di raccontarne i migliori interpreti regionali accanto a una curata carta dei vini, per un racconto del territorio che si conferma unico, ampio e coinvolgente”.

Da Roberto Taverna in Montisi – Montalcino (SI) motivazione: “In un luogo come Montalcino è quasi scontato avere una carta dei vini ben fatta. Lo è decisamente meno dedicare la stessa attenzione a tutto il resto della carta, salvo che ci si trovi nell’osteria di Roberto Crescenzi. Ecco che accanto a Brunello e Rosso locali spiccano, con eguale dignità e personalità, succhi e birre artigianali, distillati e liquori scelti con cura e raccontati con passione”.

Osterie d’Italia 2023: le Chiocciole regione per regione – in grassetto le novità

Piemonte

  • ’L Bunet – Bergolo (CN)
  • Fuorimano – Busca (CN)
  • Reis Cibo Libero di Montagna Busca (CN)
  • Locanda Fontanazza – La Morra (CN)
  • Osteria dell’Unione – Treiso (CN)
  • Osteria dell’Arco – Alba (CN)
  • Battaglino – Bra (CN)
  • Boccondivino – Bra (CN)
  • Violetta – Calamandrana (AT)
  • Il Moro – Capriata d’Orba (AL)
  • Cacciatori – Cartosio (AL)
  • Madonna della Neve – Cessole (AT)
  • La Torre – Cherasco (CN)
  • Locanda dell’Arco – Cissone (CN)
  • La Speranza – Farigliano (CN)
  • Lou Pitavin – Marmora (CN)
  • Repubblica di Perno – Monforte d’Alba (CN)
  • Cantina dei Cacciatori – Monteu Roero (CN)
  • Corona di Ferro – Saluzzo (CN)
  • Osteria della Pace – Sambuco (CN)
  • Del Belbo da Bardon – San Marzano Oliveto (AT)
  • La Coccinella – Serravalle Langhe (CN)
  • Impero – Sizzano (NO)
  • Antiche Sere – Torino
  • Consorzio – Torino
  • Locanda del Falco – Valdieri (CN)
  • Paolino – Vercelli

Liguria

  • Cian de Bià – Badalucco (IM)
  • Magiargè Vini e Cucina – Bordighera (IM)
  • Mse Tutta – Calizzano (SV)
  • Il Castagneto – Castiglione Chiavarese (GE)
  • A Viassa – Dolceacqua (IM)
  • Raieü – Lavagna (GE)
  • Ligagin – Lumarzo (GE)
  • Baccicin du Caru – Mele (GE)
  • La Brinca – Ne (GE)
  • U Giancu – Rapallo (GE)

Lombardia

  • Tamì – Collio (BS)
  • Trattoria del nuovo macello – Milano (MI)
  • Polisena l’altro agriturismo – Pontida (BG)
  • Visconti – Ambivere (BG)
  • Le Frise – Artogne (BS)
  • La Madia – Brione (BS)
  • Locanda degli Artisti – Cappella de’ Picenardi (CR)
  • Hostaria Viola – Castiglione delle Stiviere (MN)
  • Da Sapì – Esine (BS)
  • Antica Trattoria Piè del Dos – Gussago (BS)
  • Caffè la Crepa – Isola Dovarese (CR)
  • Al Resù – Lozio (BS)
  • Mirta – Milano
  • Ratanà – Milano
  • Trippa – Milano
  • Prato Gaio – Montecalvo Versiggia (PV)
  • Guallina – Mortara (PV)
  • Osteria della Villetta – Palazzolo sull’Oglio (BS)
  • Trattoria dell’Alba -Piadena Drizzona (CR)
  • Osteria del Miglio 2.10 – Pieve San Giacomo (CR)
  • Lago Scuro – Stagno Lombardo (CR)
  • Lamarta – Treviso Bresciano (BS)

Trentino

  • Maso Santa Romina – Canal San Bovo (TN)
  • Osteria della Locanda Fiore – Comano Terme (TN)
  • Locanda delle Tre Chiavi – Isera (TN)
  • Boivin – Levico Terme (TN)
  • Lusernarhof – Luserna (TN)
  • Osteria Storica Morelli – Pergine Valsugana (TN)
  • Nerina – Romeno (TN)
  • Rifugio Maranza – Trento

Alto Adige Südtirol

  • Lerchner’s in Runggen – San Lorenzo di Sebato (BZ)
  • Kürbishof – Anterivo-Altrei (BZ)
  • Oberraut – Brunico-Bruneck (BZ)
  • Alter Fausthof – Fiè allo Sciliar-Voels am Schlern (BZ)
  • Pitzock – Funes (BZ)
  • Lanzenschuster – San Genesio Atesino – Jenesien (BZ)
  • Lamm Mitterwirt – San Martino in Passiria – Sankt Martin in Passeier (BZ)
  • Waldruhe – Sesto-Sexten (BZ)
  • Durnwald – Valle di Casies-Gsies (BZ)

Veneto

  • La muda di San Boldo – Cison di Valmarino (TV)
  • Locanda Aurilia – Loreggia (PD)
  • Il Capriolino – Vodo Cadore (BL)
  • Laita La Contrada del Gusto – Altissimo (VI)
  • Zamboni – Arcugnano (VI)
  • Alle Codole – Canale d’Agordo (BL)
  • Pironetomosca – Castelfranco Veneto (TV)
  • Dai Mazzeri – Follina (TV)
  • Enoteca della Valpolicella – Fumane (VR)
  • Al Ponte – Lusia (RO)
  • Madonnetta – Marostica (VI)
  • Il Sogno – Mirano (VE)
  • Da Paeto – Pianiga (VE)
  • Arcadia – Porto Tolle (RO)
  • Locanda Solagna – Quero Vas (BL)
  • Al Forno – Refrontolo (TV)
  • Antica Trattoria al Bosco – Saonara (PD)
  • San Siro – Seren del Grappa (BL)
  • Da Doro – Solagna (VI)
  • Isetta – Val Liona (VI)

Friuli Venezia Giulia

  • Allo storione – Prato di Pordenone (PN)
  • Da Alvise – Sutrio (UD)
  • Ai Cacciatori – Cavasso Nuovo (PN)
  • Borgo Poscolle – Cavazzo Carnico (UD)
  • Al Castello – Fagagna (UD)
  • Rosenbar – Gorizia
  • Ivana & Secondo – Pinzano al Tagliamento (PN)
  • Devetak – Savogna d’Isonzo – Sovodnje ob Soci (GO)
  • Stella d’Oro – Verzegnis (UD)

Emila-Romagna

  • Arrogant Pub – Reggio nell’Emilia
  • Osteria Bottega – Bologna
  • Trattoria di Via Serra – Bologna
  • La Lanterna di Diogene – Bomporto (MO)
  • Campanini – Busseto (PR)
  • Locanda Mariella – Calestano (PR)
  • Laghi – Campogalliano (MO)
  • Badessa – Casalgrande (RE)
  • Da Faccini – Castell’Arquato (PC)
  • La Baita – Faenza (RA)
  • Entrà – Finale Emilia (MO)
  • La Campanara – Galeata (FC)
  • Antica Locanda del Falco – Gazzola (PC)
  • Antica Trattoria Cattivelli – Monticelli d’Ongina (PC)
  • Osteria di Rubbiara – Nonantola (MO)
  • Ostreria Pavesi – Podenzano (PC)
  • Osteria dei Frati – Roncofreddo (FC)
  • Amerigo dal 1934 – Valsamoggia (BO)
  • Trattoria del Borgo – Valsamoggia (BO)
  • Il Cantacucco – Zocca (MO)

Toscana

  • Nonno Cianco – Abetone Cutigliano (PT)
  • Osteria dell’enoteca – Firenze
  • Azzighe – Osteria a metà – Livorno
  • La ciottolona – Montieri (GR)
  • La bottegaia – Pistoia
  • Agrosteria La casa del buono – Terranuova Bracciolini (AR)
  • Aiuole – Arcidosso (GR)
  • La Lina – Bagnone (MS)
  • Il Tirabusciò – Bibbiena (AR)
  • Osteria da Mi Pa’ – Capannori (LU)
  • Il Grillo è Buoncantore – Chiusi (SI)
  • La Solita Zuppa – Chiusi (SI)
  • Osteria del Teatro – Cortona (AR)
  • Da Burde – Firenze
  • Il Cibreo Trattoria – Firenze
  • La Burlanda – Fosdinovo (MS)
  • Mangiando Mangiando
  • Greve in Chianti (FI)
  • Oste Scuro – Grosseto
  • Il Mecenate – Lucca
  • Da Roberto Taverna in Montisi – Montalcino (SI)
  • Belvedere – Monte San Savino (AR)
  • L’Oste Dispensa – Orbetello (GR)
  • Caveau del Teatro – Pontremoli (MS)
  • La Tana degli Orsi – Pratovecchio Stia (AR)
  • Caciosteria dei Due Ponti – Sambuca Pistoiese (PT)
  • Antico Ristoro Le Colombaie – San Miniato (PI)
  • Il Conte Matto – Trequanda (SI)
  • Buonumore – Viareggio (LU)

Umbria

  • L’Acquario – Castiglione del Lago (PG)
  • La Miniera di Galparino – Città di Castello (PG)
  • Tipico Osteria dei Sensi – Montone (PG)
  • I Birbi – Perugia
  • Stella – Perugia
  • Il Capanno – Spoleto (PG)

Marche

  • Osteria del Castello – Arquata del Tronto (AP)
  • Agra Mater – Colmurano (MC)
  • Da Maria – Fano (PU)
  • Gallo Rosso – Filottrano (AN)
  • Ophis – Offida (AP)
  • Da Rita – San Benedetto del Tronto (AP)
  • Vino e Cibo – Senigallia (AN)

Lazio

  • Il calice e la stella – Canepina (VT)
  • Locanda del Ditirambo – Castro dei Volsci (FR)
  • ‘Na fojetta – Frascati (RM)
  • Pennestri – Roma
  • SantoPalato – Roma
  • Nu’ Trattoria Italiana dal 1960 – Acuto (FR)
  • Iotto – Campagnano di Roma (RM)
  • Lo Stuzzichino – Campodimele (LT)
  • Trattoria del Cimino – Caprarola (VT)
  • La Piazzetta del Sole – Farnese (VT)
  • L’Oste della Bon’Ora – Grottaferrata (RM)
  • Sora Maria e Arcangelo – Olevano Romano (RM)
  • Osteria del Vicolo Fatato – Piglio (FR)
  • Da Armando al Pantheon – Roma
  • Da Cesare – Roma
  • Grappolo d’Oro – Roma
  • Pro Loco D.O.L. – Roma
  • Trattoria Popolare L’Avvolgibile – Roma
  • Il Casaletto – Viterbo

Abruzzo

  • Borgo Spoltino – Mosciano Sant’Angelo (TE)
  • Taverna 58 – Pescara
  • Terra di Ea – Tortoreto (TE)
  • PerVoglia – Castellalto (TE)
  • Zenobi – Colonnella (TE)
  • La Bilancia – Loreto Aprutino (PE)
  • Sapori di Campagna – Ofena (AQ)
  • Taverna de li Caldora – Pacentro (AQ)
  • Font’Artana – Picciano (PE)
  • Vecchia Marina – Roseto degli Abruzzi (TE)
  • La Corte – Spoltore (PE)
  • Cibo Matto – Vasto (CH)

Molise

  • Locanda Mammì – Agnone (IS)
  • La Grotta da Concetta – Campobasso

Puglia

  • La bottega dell’allegria – Corato (BA)
  • Taverna del porto – Tricase (LE)
  • Le Macare – Alezio (LE)
  • Antichi Sapori – Andria
  • PerBacco – Bari
  • Antica Osteria La Sciabica – Brindisi
  • Casale Ferrovia – Carovigno (BR)
  • Cibus – Ceglie Messapica (BR)
  • ‘U Vulesce – Cerignola (FG)
  • La Cuccagna – Crispiano (TA)
  • La Taverna del Duca – Locorotondo (BA)
  • Canneto Beach 2 – Margherita di Savoia (BT)
  • Masseria Barbera -Minervino Murge (BT)
  • L’Antica Locanda – Noci (BA)
  • Peppe Zullo – Orsara di Puglia (FG)
  • La Piazza – Poggiardo (LE)
  • Botteghe Antiche – Putignano (BA)
  • Mezza Pagnotta-Cucina Etnobotanica – Ruvo di Puglia (BA)
  • La Fossa del Grano – San Severo (FG)
  • La Locanda di Nonna Mena – San Vito dei Normanni (BR)
  • Ristorante Lilith – Vernole (LE)

Campania

  • Viva lo re – Ercolano (NA)
  • La locanda della luna – San Giorgio del Sannio (BN)
  • La Pignata – Ariano Irpino (AV)
  • Valleverde Zi’ Pasqualina – Atripalda (AV)
  • ‘A Luna Rossa – Bellona (CE)
  • Tre Sorelle – Casal Velino (SA)
  • Gli Scacchi – Caserta
  • Fontana Madonna – Frigento (AV)
  • La Pergola – Gesualdo (AV)
  • Fenesta Verde – Giugliano in Campania (NA)
  • La Marchesella – Giugliano in Campania (NA)
  • Il Focolare – Isola d’Ischia (NA)
  • Lo Stuzzichino – Massa Lubrense (NA)
  • Antica Trattoria Di Pietro – Melito Irpino (AV)
  • I Santi – Mercogliano (AV)
  • Da Donato – Napoli
  • Famiglia Principe 1968 – Nocera Superiore (SA)
  • Osteria del Gallo e della Volpe – Ospedaletto d’Alpinolo (AV)
  • Perbacco – Pisciotta (SA)
  • Abraxas – Pozzuoli (NA)
  • La Ripa – Rocca San Felice (AV)
  • ‘E Curti – Sant’Anastasia (NA)
  • ‘O Romano – Sarno (SA)
  • La Piazzetta – Valle dell’Angelo (SA)
  • Il Cellaio di Don Gennaro

Basilicata

  • Al becco della civetta – Castelmezzano (PZ)
  • Gagliardi – Avigliano (PZ)
  • Forentum – Lavello (PZ)
  • Da Peppe – Rotonda (PZ)

Calabria

  • Le muraglie – Conflenti (CZ)
  • U ricriju – Siderno (RC)
  • Pecora Nera – Albi (CZ)
  • Il Tipico Calabrese – Cardeto (RC)
  • La Taverna dei Briganti – Cotronei (KR)
  • Il Ritrovo dei Picari – Grotteria (RC)
  • La Collinetta – Martone (RC)
  • Calabrialcubo – Nocera Terinese (CZ)
  • La Tana del Ghiro – San Sosti (CS)
  • Il Vecchio Castagno – Serrastretta (CZ)

Sicilia

  • Ginger People&Food – Agrigento
  • Me Cumpari Turiddu – Catania
  • Le Macine – Lipari, isole Eolie (ME)
  • Casa & Putia – Messina
  • Buatta – Palermo
  • Cucina e Vino – Ragusa
  • Gente di Mare – Aci Castello (CT)
  • Terracotta – Agrigento
  • Giardino di Venere – Castelbuono (PA)
  • Nangalarruni – Castelbuono (PA)
  • Oasi Osteria del Mare – Licata (AG)
  • 4 Archi – Milo (CT)
  • Andrea – Palazzolo Acreide (SR)
  • Lo Scrigno dei Sapori – Palazzolo Acreide (SR)
  • Trattoria del Gallo – Palazzolo Acreide (SR)
  • Corona Trattoria – Palermo
  • Da Luciana – San Piero Patti (ME)
  • Al Ritrovo – San Vito Lo Capo (TP)
  • Fratelli Borrello – Sinagra (ME)
  • Mamma Iabica – Siracusa (ME)
  • Cantina Siciliana – Trapani
  • Caupona Taverna di Sicilia – Trapani

Sardegna

  • La Locanda dei Buoni e Cattivi – Cagliari
  • Su Tzilleri – Cagliari
  • Su Recreu – Ittiri (SS)
  • Il Portico – Nuoro
  • Il Rifugio – Nuoro
  • Letizia – Nuxis (SU)
  • La Rosa dei Venti – Sennariolo (OR)

Fonte: www.slowfood.it


Osterie d’Italia 2022: i 6 Premi Speciali

Premio per la Miglior Carta dei Vini

Consorzio a Torino. Se oggi il vino naturale è così diffuso in molte osterie contemporanee tanta parte del merito è anche di Pietro Vegano e Andrea Gherra che oltre dieci anni fa hanno scommesso su una carta dei vini per nulla banale, naturale e con una straordinaria selezione anche al bicchiere. Non è però un premio alla storia, perché la carta continua a innovarsi.

Premio al Miglior Oste

Il Grillo è Buoncantore a Chiusi (SI) – Toscana. Tiziana Tacchi è probabilmente uno delle cuoche che meglio incarna l’idea dell’oste-attivista. Innamorata di Slow Food, grande promotrice del suo territorio, ostessa gioiosa, dinamica, capace.

Premio Vittorio Fusari Franciacorta al Miglior Giovane

Epiro Roma è un’osteria giovane e dinamica, imperniata sulla ricerca della convivialità, le migliori materie prime e un approccio attuale alla tradizione. Un luogo dove stare bene.

Premio alla Miglior Interpretazione della Cucina Regionale

Lerchner’s in Runggen a San Lorenzo di Sebato (BZ) – Alto Adige. Johannes Lerchner ha messo la sua professionalità di cuoco al servizio della cucina di tradizione che interpreta non solo con uno stile elegante e attento anche ai dettagli, ma soprattutto con originalità. I suoi piatti non si accontentano mai di interpretazioni note e banali, ma vanno alla ricerca delle fonti autentiche e filologicamente rispettose dei canoni storici.

Premio alla Miglior Dispensa

Arrogant Pub a Reggio Emilia. Un pub, ma che pub! Alessandro Belli ed Elisa Migliari hanno una delle migliori selezioni di prodotti eccellenti per profondità, attenzione al territorio, identità. Inoltre, durante il lungo lockdown per garantire ai propri fornitori un minino di introito, l’Arrogant ha organizzato la vendita di pacchi con i loro prodotti senza ricaricare i costi.

Premio alla Miglior Novità

Columbus Capri ad Anacapri – Napoli. Nel circuito turistico dell’isola di Capri, riuscire a proporre una ristorazione che sia in linea con il “Buono Pulito e Giusto”, ma soprattutto che riesca a offrire un menù dai prezzi contenuti, è un’impresa davvero degna di nota. Columbus è il luogo ideale per gustare la cucina isolana con tante materie prime che provengono dai campi di proprietà presenti sull’isola: legumi, tra cui l’eccellente cicerchia di Capri, e olio evo “Oro di Capri” sono i punti di forza di Vincenzo Torelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tredici − 11 =