Turismo dell’olio: le 11 migliori esperienze 2022

Hanno superato tutte le altre idee di degustazione olio e hanno conquistato il 1° posto. Ecco le più innovative, divertenti ed emozionanti del 2022. A selezionarle è stata l’Associazione Nazionale Città dell’Olio attraverso il Concorso nazionale Turismo dell’Olio. Qui trovate le 11 migliori esperienze del 2022 divise per categorie. Inoltre, se avete voglia di capire un po’ di più sull’extravergine di oliva, c’è anche il nostro articolo su differenze, caratteristiche e come scegliere il migliore.

Categoria Tour operator/Agenzie di viaggio

1. Una delle esperienze al top è sicuramente Frantoi Aperti in Umbria. L’Associazione Strada dell’olio DOP Umbria di Trevi (Perugia), infatti, dà l’opportunità di partecipare ad una grande festa per 5 weekend. In particolare, il periodo della raccolta e molitura delle olive sarà caratterizzato da un ricco programma di  eventi tradizionali nelle piazze. Inoltre, non mancheranno iniziative di assaggio dell’olio nuovo nei luoghi di produzione. Oltre a tutto questo, ci saranno in calendario percorsi natura, attività performative e musicali.

2. Si piazza al primo posto, parimerito con Frantoi Aperti, il Ciclotrekking tra i verdi patriarchi di Puglia organizzato dalla Cooperativa Serapia di Ostuni (Brindisi). Si tratta di una cicloescursione nella terra degli ulivi monumentali nel cuore della piana “olivetata” pugliese, con visita ad un frantoio ipogeo e degustazione di olio EVO. A ritmo lento di bicicletta si percorrerà la campagna tra Ostuni e Fasano lungo il tracciato dell’antica Via Traiana – strada romana che collegava Roma a Brindisi – tornando indietro nel tempo, sino alla preistoria, con la visita al Dolmen di Montalbano.

Categoria Musei dell’Olio

3. Forse non tutti sanno che le abitazioni in grotta di Matera chiamate Sassi sono state il primo sito nel meridione ad essere dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Ed è proprio qui che si può scoprire L’olio dei Sassi di Matera: tecnologie, qualità e vita quotidiana in un frantoio ipogeo. Infatti, il Museo dell’Olio di Oliva di Matera MOOM si aggiudica il primo premio assoluto in questa categoria con un’esperienza di visita al nucleo antico e al frantoio ipogeo, tra il racconto della vita dei frantoiani e della storia di Peppino Mitarotonda (artista Materano) e delle ceramiche create in esclusiva per il museo che raffigurano le differenti fasi di produzione dell’olio.

Categoria Frantoi/Aziende olivicole

4. L’esperienza Slow Food – imparare a conoscere l’olio di oliva è stata la più apprezzata in assoluto nella categoria frantoi. Ad idearla è stata l’Azienda Agricola Passo della Palomba di Todi (Perugia) secondo i principi Slow Food, i quali garantiscono che sia deliziosa, socialmente responsabile ed ecologicamente sostenibile. Questo progetto è dedicato a chi vuole addentrarsi veramente nella conoscenza dell’olio extravergine di oliva. Infatti, sono previsti una parte teorica e una pratica. Nella prima si parlerà di storia antica, cultivar, classificazione e come leggere le etichette cercando di evitare pubblicità ingannevoli. La parte pratica, invece, prevede una specifica sessione di assaggio durante la quale i partecipanti vengono introdotti alle tecniche di degustazione mirate ad apprezzare le qualità di un buon Olio Extravergine di Oliva e come abbinarlo ai piatti; la visita ad un uliveto e ad un frantoio.

Categoria Oleoteche

5. Da quando ha aperto nel 2019 nel cuore del Chianti Classico, la Pruneti Extra Gallery è diventata un punto di riferimento per gli amanti dell’extravergine e della sua rilettura in chiave moderna. Si tratta di una nuova concezione dell’oleoteca, con bottega, spazio didattico e un “privè” con cucina e terrazzo. L’esperienza al top per quest’anno è la Cocktail Experience, dedicata ai fan dell’aperitivo. Si tratta di una degustazione insolita a bicchierino dei tre monocultivar Pruneti: Leccino, Moraiolo e Frantoio. Poi un cocktail all’olio a scelta dalla interessante cocktail list che rivisita i grandi classici che diventano Olive Oil Spritz, il Blooily Mary, Oliveto e molti altri. Ad accompagnare le degustazioni stuzzichini e sottoli della collezione di specialità gourmet firmata Pruneti fatti con l’olio.

Categoria Ristoranti/Osterie

6. Il Ristorante Al 588 di Bagno a Ripoli (FI) convince con l’esperienza Al 588 Il Ristorante dell’Olio: un percorso degustazione che dall’antipasto al dessert pone l’olio d’eccellenza come elemento principale e firmato dallo chef Andrea Perini.

7. Mentre, primo in ex equo, il Ristorante Il Frantoio di Assisi (PG) conduce in un viaggio attraverso L’olio e le sue consistenze. Una declinazione dell’olio extra vergine di oliva che, grazie alla tecnica dello chef Cantoni, gioca ad assumere nuove forme e nuove consistenze; un laboratorio di cucina sull’olio, sul suo utilizzo, sul suo diventare “ingrediente” e non semplice condimento. All’interno del ristorante è possibile visitare un orto sinergico con erbe spontanee e fiori eduli utilizzati per creare insieme all’olio extra vergine salutari condimenti.

Categoria Agriturismi/Dimore Storiche/B&B/Hotel

8. Si concentra sul wellness l’Olivum Experience di Palazzo di Varignana (Bologna). Si tratta di un pacchetto completo di due notti per due persone a tema olio che comprende percorso benessere, piscina e oil ritual massage. Momenti clou, la degustazione con esperti sommelier e la cena gourmet con abbinamento alla collezione di oli extravergine.

Premi Speciali

9. Oil Bar Caffè del Mercato di Livorno (LI) ha creato l’esperienza Street Olive Oil School & Frantoiani Coraggiosi durante la quale Alessandro Camici fa scuola dell’olio all’interno del mercato raccontando che i produttori selezionati sono giovani “Frantoiani Coraggiosi”, amanti e custodi della loro Terra, con la passione per la coltivazione dell’olivo.

10. Sa Mola di Escolca (SU) propone una Glamping Experience dormendo tra gli ulivi in tenda o in una vintage roulotte. L’esperienza prevede visita all’azienda, passeggiata tra gli ulivi centenari e degustazione dei diversi oli prodotti, oltre ad un corso di degustazione di olio extravergine.

11. L’Agriturismo Essentia Dimora Rurale di Larino (CB) dà la possibilità di partecipare ad un Tour dell’olio: tra e-bike, assaggi e racconti. Il percorso completo prevede l’accoglienza nelle camere tematizzate dell’agriturismo, e a quella dedicata all’uliveto di nonno Salvatore. Poi si continua con pedalate sulle e-bike tra gli uliveti alla scoperta della varietà più diffusa nel territorio e cenette degustative di prodotti della casa abbinamenti ed assaggi di oli locali e racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 18 =