Cantine d’Italia 2021 è la guida per l’enoturista a cura di Go Wine. E come ogni guida che si rispetti sono segnalate le migliori realtà. Ossia, i “not to be missed”. In particolare, parliamo di 15 aziende che assicurano un’esperienza al top. Con questa pubblicazione, infatti, la prospettiva del wine lover è quella del turista del vino. Quindi, una persona che ama sentir raccontare e leggere di vino partendo dal luogo in cui tutto prende forma: la cantina.

Ora passiamo ai numeri. La Guida 2021 presenta 790 cantine selezionate. Ma non solo. Oltre 4.350 vini segnalati e 235 “Impronte d’eccellenza” per l’Enoturismo. E poi circa 1.500 indirizzi utili per mangiare e dormire. Infine, una nuova estetica con la copertina rinnovata.

Le 790 cantine presenti nel volume sono state scelte in base all’esperienza diretta. E, inoltre, per ogni cantina è presente una pagina ricca di notizie. Si tratta, quindi, di uno strumento utile per poter scegliere l’esperienza più adatta ai propri desideri ed esigenze.

La Toscana è ai vertici della Guida Cantine d’Italia 2021 con oltre 95 cantine recensite e ben 48 Impronte Go Wine. A seguire Piemonte (43) e Veneto (34). Le Tre Impronte rappresentano il massimo riconoscimento per l’esperienza enoturistica.

Ecco le 15 Cantine Top premiate con “Tre Impronte Go Wine”

Azienda Agricola Malvirà, Canale, Roero, Piemonte
Azienda Planeta, Cantina La Baronia, Capo Milazzo, Sicilia
Badia a Coltibuono, Gaiole in Chianti, Toscana
Azienda Masciarelli, Sala delle Botti, Castello di Semivicoli, Abruzzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *