Quali sono i grandi vini da tenere in cantina? Ce lo dice la classifica Top 100 Cellar Selections 2016 stilata da Wine Enthusiast. Lo stile delle etichette selezionate è ampio e va dai classici rossi italiani, ai blend bordolesi fino agli eleganti Riesling e agli Chardonnay pieni di nerbo. Il punteggio massimo 100/100 è stato ottenuto solo da due vini: uno Champagne e un Brunello di Montalcino. Si tratta del Krug 2002 Brut ($259), una delle maison simbolo di Francia, e il Brunello di Montalcino Riserva 2010 di Biondi Santi Tenuta Greppo ($550).

Lo Champagne Krug-2002 Brut ed il Brunello di Montalcino Riserva 2010 Biondi Santi Tenuta Greppo
I due vini giudicati al top: lo Champagne Krug 2002 Brut ed il Brunello di Montalcino Riserva 2010 Biondi Santi Tenuta Greppo

Le etichette italiane entrate in classifica sono 20 (quelle degli Stati Uniti 30 e le francesi 24) tra le quali 6 Brunello (Conti Costanti, Baricci, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Capanna, Padelletti) e 6 Barolo (Mascarello Giuseppe e Figlio, Cavallotto, Elvio Cogno, Rivetto, Fratelli Alessandria e G.D. Vajra), con il Piemonte che conta anche un Barbaresco (Sottimano) e un Gattinara (Travaglini), ma anche 2 Taurasi dalla Campania (Guastaferro e Mastroberardino) e 4 vini dalla Sicilia (Passopisciaro, Tenuta delle Terre Nere, Duca di Salaparuta, Cos). “I venti vini che sono stati inclusi nella Top100 – spiega la responsabile di Wine Enthusiast dall’Italia, Kerin O’Keefe – sono meritevoli di entrare nelle cantine dei cultori dei vini italiani, ma ve ne erano molti altri ugualmente meritevoli, a dimostrazione del livello raggiunto dal vino italiano.”

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *