Mercatino del Gusto: torna ad agosto la grande festa salentina

Il Mercatino del Gusto giunge alla sua ventitreesima edizione. L’appuntamento è a Maglie (Lecce) dall’1 al 7 agosto 2022 con più espositori e tante novità. Infatti, durerà una settimana invece di cinque giorni. Aggiungerà alle sue attrattive un’inedita “Via dell’Ortofrutta” e un caffè letterario importante. Una curiosità: sarà oggetto di uno studio dell’Università di Oxford sulle ricadute turistiche dell’enogastronomia locale, unico appuntamento europeo analizzato assieme a un’altra manifestazione che si tiene, invece, a Londra.

 

Perché partecipare

  1. Come sempre il vino avrà un posto di rilievo all’interno della manifestazione. Attesa e amata dai winelover del Mercatino del Gusto la Piazza del Vino: un racconto in calice dei vitigni e delle diverse interpretazioni fatte da ventotto produttori pugliesi. Una degustazione libera, con ticket, accompagnata dai sommelier dell’AIS di Lecce, partner tecnico della kermesse.
  2. Il vino, poi, sarà l’ospite illustre delle celebri Cene in Villa, allestite nel giardino di uno dei palazzi storici più belli di Maglie, Palazzo Romano. Accompagneranno, infatti, un menu degustazione con i piatti preparati ogni sera da un protagonista diverso della ristorazione pugliese. Tre questi Osteria degli Spiriti di Lecce; Al Tartufo di Otranto; Tenuta Chianchito di San Giovanni Rotondo; Cosimo Russo di Leverano; Tonino Piccolo in collaborazione con il Mulino di Alcantara di Felline. Le cene saranno arricchite da un approfondimento narrativo sui vitigni, i prodotti tipici, i territori, le sperimentazioni gastronomiche.
  3. Infine, tre dei quattro Gusto Lab in programma, laboratori gusto-narrativi di approfondimento teorico-pratico, vedranno i vini autoctoni di Puglia “giocare” con tre diversi prodotti: il suino nero pugliese (uno dei gioielli della zootecnia pugliese, intorno a cui è nata l’omonima Comunità Slow Food); la pasta, raccontata in tutte le sue sfaccettature nutritive, gastronomiche ed organolettiche e degustata in una delle sue migliori interpretazioni: preparata al momento con le materie prime locali; ed infine “Si fa presto a dire Sashimi”: una dissertazione sulla territorialità, valore riconosciuto per il vino o altri prodotti tipici, allargato anche al pesce, allevato e pescato locale, degustato in crudità e valorizzato dai magnifici vini pugliesi.

Come partecipare

Dove e quando: Maglie (Lecce) dall’1 al 7 agosto 2022.
Informazioni: per saperne di più c’è il sito web ufficiale 

Scopri di più sugli Eventi enogastronomici da non perdere nel 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 × quattro =