I Vigneri è il nome dell’azienda vitivinicola dell’enologo Salvo Foti, pioniere del rinascimento del vino Etneo, e di un Consorzio che riunisce un gruppo di viticoltori siciliani, veri professionisti della vigna. La sintesi di una esperienza più che trentennale svolta in Sicilia Orientale, attraverso una ricerca storica, sociale e tecnica finalizzata ad una vitivinicoltura di “eccellenza”. Cercando di utilizzare strumenti e sistemi non invasivi, nel rispetto, fin dove è possibile, della tradizione e dei propri antichissimi vitigni.

La vite coltivata ad alberello ha un’impostazione nello spazio di tipo tridimensionale, che permette al vento, al sole di girargli attorno. Come dicono gli anziani viticoltori, l’ape deve poter volare attorno alla vite“. (Salvo Foti – enologo)

I vini delle Cantine associate al consorzio I Vigneri
Etna. Vitigni ad alberello disposti secondo l’antico schema a “Quinconce”. L’interdipendenza tra le viti è dettata dalla simmetria dell’impianto secondo la quale lo spazio occupato da ogni singola vite rimane costante per tutto il vigneto
La Cantine del Consorzio I Vigneri:

I Vigneri di Salvo Foti. Due ettari di vigneti ad alberello dislocati tra i 700 e i 1300 mt slm, nella parte nord ed est del vulcano più alto d’Europa. Una vitivinicoltura di “eccellenza”, fatta con strumenti e sistemi non invasivi, nel rispetto, fin dove è possibile, della tradizione, e dei propri antichissimi vitigni. Un sistema organico di fare vitivinicoltura in armonia con gli uomini e l’ambiente. www.ivigneri.it

salvo-foti-parlando-dei-vecchi-vitigni-della-sua-1300-m-vigneto
L’enologo Salvo Foti con la sue viti ultracentenarie sul versante nord dell’Etna, coltivate tra i 700 e i 1300 metri s.l.m.

Daino Azienda Agricola. Il bosco di Santo Pietro è ubicato nell’agro di Caltagirone, nelle colline a sud dell’Etna. Originariamente contava 6000 ettari di quercia da sughero utilizzato per la produzione di tappi per bottiglie. Gianfranco Daino ha riportato in mezzo alle secolari querce da sughero, su queste vocate terre rosse, la vite. Il Nero d’Avola, il Frappato, qui detto Nero Capitano, e l’Alicante sono i suoi vitigni che coltiva rigorosamente ad alberello. www.vinidaino.it

Azienda Agricola Daino. Filari di viti con impianto ad albrerello di nero davola con tutori in castagno
Azienda Agricola Daino. Filari di viti con impianto ad albrerello di Nero d’Avola con tutori in castagno nelle colline a sud dell’Etna. Dappertutto troviamo ancora l’antico sesto d’impianto a “Quinconce” che fu caro a greci e romani

Ferrandes. L’azienda Salvatore Ferrandes è una piccola realtà agricola a conduzione famigliare e con coltivazione biologica dei terreni terrazzati sull’isola di Pantelleria dove la famiglia, di origine spagnola, è presente da oltre seicento anni. Il clima favorevole, la generosa fertilità della terra vulcanica e la cura artigianale nelle trasformazioni permettono di ottenere prodotti di altissima qualità come i capperi, l’uva passa e il Passito di Pantelleria. www.passitodipantelleriaferrandes.com

Isola di Pantelleria, azienda agricola Ferrandes. Viti coltivate ad alberello con il metodo “in conca”: Questo metodo consiste nelle coltivazione delle viti in apposite buche nel terreno, in modo da ripararle dal vento e dalla salsedine

Tenuta di Castellaro. Situata sull’isola di Lipari con un’attuale proprietà di 8 ettari progressivamente in aumento. I vigneti, allevati ad alberello e coltivati in biologico, si sviluppano in parte sul livello dell mare e orientamento a Sud-Est e in parte a 350mt. sul livello del mare con orientamento a Nord-Ovest. I vini prodotti sono: il Bianco Pomice (malvasia, carricante e altri vitigni autoctoni) e il Nero Ossidiana (corinto, nero d’avola e altri vitigni autoctoni). www.tenutadicastellaro.it

tenutadicastellaro
Tenuta di Castellaro. Vigneti allevati ad alberello sull’isola di Lipari

I Custodi delle vigne dell’Etna. Mario e Manuela Paoluzi, coppia di giovani imprenditori, mossi dalla loro comune passione per il vino e la Muntagna – come i siciliani chiamano l’Etna, decidono di acquistare pochi ettari di secolari vigne ad alberello, nell’area più vocata del versante nord del Vulcano tra i 750 e i 1200 metri d’altitudine. I vini attualmente prodotti sono due, l’Etna bianco doc Ante e l’Etna rosso doc Aetneus. www.icustodi.it

Azienda agricola I Custodi. Vigneti situati sul versante nord dell’Etna tra i 750 e i 1200 metri. Le terrazze in pietra lavica permettono alla vite di arrampicarsi nei luoghi più impervi

Azienda Savino. Vittorio Savino ha scelto di eleggere il fenicottero a simbolo della sua piccola azienda ambientata in questo meraviglioso e unico scenario naturale: una vecchia ed austera vigna ad alberello di Nero d’Avola che si affaccia sul Pantano Sichilli, una piccola laguna alimentata dalle acque del Mar Ionio all’interno della riserva naturale di Vendicari tra Noto e Pachino.

vigna_sichilli
Savino. Vigna Sichilli nella riserva naturale di Vendicari tra Noto e Pachino

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *